giada55 - parto 25/05/2016 è nata Sveva

In questa sezione potete condividere i vostri racconti sul parto e ricevere i commenti degli altri utenti

giada55 - parto 25/05/2016 è nata Sveva

Messaggioda giada55 » 22/06/2016, 13:11

Dalle 3.00 alle 5.00 del 23 Maggio inizio a sentire dolori alla pancia. Mi alzo, mi rialzo, mi giro, mi rigiro e penso: ok, qualcosa succedera questa notte. Ed infatti quando mi rialzo per andare in bagno alle 5.00 mi si rompono le acque: esce un liquido trasparente ma con tracce di sangue. Andiamo all'ospedale. Qui mi visitano e alla fine della visita (tutto chiuso, nessuna dilatazione, bimba ancora tutta su) perdo tantissimo altro liquido misto a sangue ma non solo. Anche liquido color verdino. Meconio in fase M1. Mi ricoverano e mi dicono che se il parto non si avvierà da solo alle 06.00 del 24 Maggio inizieranno l'induzione con ossitocina in vena. Nel frattempo qualcosa inizia a non andare perchè continuo ad avere la pressione alta (mai avuta in gravidanza) e continua ad esserci liquido verdino. Mi misurano la pressione e la febbre ogni 30 minuti e mi fanno flebo di antibiotici. Alle 06.00 del 24 iniziano ad indurmi il parto con ossitocina in vena. Al braccio destro avevo due flebo: copertura antibiotica e ossitocina. A sinistra tracciato costantemente attaccato per monitorare la sofferenza della piccola e le contrazioni. Iniziano le contrazioni forti ma dopo 6 ore mi trovano dilatata di 0 cm e con il collo dell'utero assottigliato. Mi liberano, mi fanno dei massaggi e una doccia rilassante per farmi riprendere dai tremori e dai brividi di freddo e alle 18.00 del 24 mi riattaccano l'ossitocina. Riprendono le contrazioni forti e a mezzanotte mi rivisitano. Nel frattempo mi sale la febbre a 38 e anche i valori dei globuli bianchi peggiorano segnalando la presenza di un'infezione (poi si scoprirà che si trattava di una infezione alla placenta - presunta corionamnionite - e da ciò la presenza di meconio M2 e la sofferenza della piccola). A questo punto, mezzanotte, sono dilatata di 2 cm. Mi dicono che aspetteranno altre due ore prima di procedere con un cesareo: se non arriverò a 9-10 cm e non sarò pronta per le spinte alle 2 di notte, mi faranno il taglio perchè la bimba non può più aspettare data la rottura delle membrane avvenuta ormai da quasi due giorni. Alle 2 del 25 Maggio mi rivisitano: sono dilatata di 5 cm e mi dicono che se non avessi febbre, sofferenza fetale, infezione, avrebbero continuato ad indurre il parto con ossitocina, ma data la gravità della situazione sono costretti a farmi cesareo d'urgenza. Diagnosi: cesareo d'urgenza per sospetta corionamnionite e distocia dinamica (= utero che non si contrae spontaneamente e relativa mancata dilatazione). Alle 3.56 nasce Sveva, 2 kg e 775 g, 49 cm di lunghezza. Piccolina ma con due occhioni furbissimi! E' l'amore della mia vita! :cuore: Come potete leggere, sono stata molto asettica e ho cercato di essere il più oggettiva possibile nel racconto di questo parto. Un forte in bocca al lupo a tutte!

-----------------------
SCHEDA DEL PARTO
-----------------------

Informazioni Aggiuntive

località del parto: Italia > Emilia Romagna > provincia di Modena

data racconto (preso dal forum):
anno parto: 2016
feti n°: 1
parto n°: 1
tipo parto: cesareo
settimane (a che settimana della gravidanza avete partorito): 41+2
struttura: ospedale

Tag

cesareo d'urgenza
con induzione farmacologica (ossitocina)

-----------------------
Altri racconti qua: raccolta racconti del parto
Ultima modifica di giada55 il 30/11/2016, 16:08, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
giada55
 
Messaggi: 142
Iscritto il: 15/07/2015, 18:40
Anno di nascita: 1981
Numero figli: 1

Re: giada55 - parto 25/05/2016 è nata Sveva

Messaggioda Blade » 22/06/2016, 13:26

Posso chiederti come mai hai voluto essere asettica e oggettiva in questo racconto? Posto che ne avevamo già letto nel tuo altro topic e quindi posso anche un po' immaginare... :bacio Solo se ti va di rispondere, solo se non ti è di peso. :bacio
Giona è con noi dal 12.01.2015
Il mio grafico della tb
Qualcosa su di me
"Lasciatelo stare. Lasciatelo fare. Lasciategli il tempo. Il sole si alza forse di colpo?
Lasciate alla nascita la sua lentezza e la sua gravità." F. Leboyer
Avatar utente
Blade
 
Messaggi: 17837
Iscritto il: 20/12/2012, 14:52
Località: Sondrio
Anno di nascita: 1984
Numero figli: 2
Gravidanza: non desiderata

Re: giada55 - parto 25/05/2016 è nata Sveva

Messaggioda giada55 » 22/06/2016, 15:35

Nell'altro post ho inserito qua e là le mie paure e le mie sensazioni man mano che si presentavano. Qui ho deciso di cercare di essere oggettiva per non spaventare chi deve ancora partorire. Quando non avevo ancora partorito ho apprezzato molto i racconti di parto di questo topic proprio perchè erano tutti piuttosto positivi e trasmettevano serenità. Ecco, io non ho un bel ricordo del mio parto (fuorchè del cesareo che per me è arrivato come una liberazione) e non voglio trasmettere sensazioni negative e paure a nessuna, anche perchè ogni parto è diverso. Infatti tutte le donne che hanno frequentato con me il corso preparto hanno avuto parti naturali durati alcuni 2, altri 8, altri 12 ore, ma comunque tutti avvenuti naturalmente e in maniera piuttosto veloce anche se indotti.
Poi ho cercato di non parlare di dolore in questo post perchè ricordo che quando dovevo ancora partorire odiavo leggere su internet (non l'ho mai trovato scritto su questo forum, ben inteso) le descrizioni più svariate dei dolori del parto. E si trattava sempre di descrizioni atrocissime. Io leggevo e mi spaventavo tantissimo. Non voglio che altre donne si spaventino inutilmente leggendo di quello che ho passato io. Tanto, ripeto, ogni parto è diverso.
Avatar utente
giada55
 
Messaggi: 142
Iscritto il: 15/07/2015, 18:40
Anno di nascita: 1981
Numero figli: 1

Re: giada55 - parto 25/05/2016 è nata Sveva

Messaggioda Blade » 23/06/2016, 7:39

Capito! Sei carina a pensare alle altre! Io invece quando ho raccontato del mio parto l'ho fatto di cuore, senza pensare alle conseguenze...ma per mia fortuna è anche stato un bel parto quindi forse per questo non ho pensato all'impatto che poteva avere sugli altri. Il dolore c'è, inutile negarlo ma come lo si affronta può fare la differenza. E poi anche la soggettività e tanto altro tutto assieme. Sono d'accordo con te che sia inutile riferire particolari macabri che sembrano quasi voler spaventare senza alcun motivo. Poi è chiaro che se un'esperienza di parto è stata negativa e la si racconta non ci si possono leggere "petali di rose" e dispiace sempre sapere che non è stata una bella esperienza :(
Sveva adesso sta bene? Riesci ad allattarla? :bacio
Giona è con noi dal 12.01.2015
Il mio grafico della tb
Qualcosa su di me
"Lasciatelo stare. Lasciatelo fare. Lasciategli il tempo. Il sole si alza forse di colpo?
Lasciate alla nascita la sua lentezza e la sua gravità." F. Leboyer
Avatar utente
Blade
 
Messaggi: 17837
Iscritto il: 20/12/2012, 14:52
Località: Sondrio
Anno di nascita: 1984
Numero figli: 2
Gravidanza: non desiderata

Re: giada55 - parto 25/05/2016 è nata Sveva

Messaggioda giada55 » 23/06/2016, 8:53

Sì, Sveva sta bene, grazie. Ha iniziato con le colichette e le ho dovuto fare un sondino (spero non ce ne sia più bisogno) e le do delle gocce di fermenti lattici (5 al giorno) e il Pediacolin, che sono gocce di finocchio, camomilla e melissa. In più sto imparando a farle dei massaggi rilassanti per favorire l'uscita di gas perchè fa proprio fatica a far uscire l'aria, povera piccolina. Le faccio anche i lavaggi nasali. Non sono bravissima ma ci provo. Pare che l'accumulo d'aria nella pancia sia dovuto al fatto che, avendo il naso chiuso, quando ciuccia ingurgita tanta aria. Proprio per questo motivo non le sto ancora dando il ciuccio. La allatto e sembra crescere bene: ha preso un kg e sabato compirà un mese. Insomma, sta rispettando la regola del canonico chilo in più al mese.
Avatar utente
giada55
 
Messaggi: 142
Iscritto il: 15/07/2015, 18:40
Anno di nascita: 1981
Numero figli: 1

Re: giada55 - parto 25/05/2016 è nata Sveva

Messaggioda denia » 04/09/2016, 16:40

mi è sembrato di averlo gia letto, hehe ma può essere che3 la mente gioca brutti scherzi! purtroppo non sempre fila tutto liscio , tu hai iniziato a dilatarti ,ma la bimba era meglio nasceva subito ed è stato meglio cosi, anche un cesareo può trasmettere emozioni positive, perché alla fine abbiamo il nostro dono e il resto piano piano diventa un puntino sempre più lontano!
concordo con Gloria, sei stata carina a omettere le parti più dolorose e brutte,
anche io quando ho scritto il racconto l ho scritto di pancia, e dato che non lo avevo ancora raccontato
nel dettaglio a nessuno( nessuno stava a sentire, perché mi dicevano, ormai è passato non ci pensare, eppure per me parlarne era un modo di superarlo) quando ho scritto ho descritto tutto quello era successo, ma probabilmente non mi ero posta neanche il problema perché ho sempre letto e visto parti anche molto0 strazianti ma non ho mai avuto problemi per questo, ma siamo tutte diverse ed è bello rispettarci a vicenda anche nei pensieri!
:bacio
denia
 
Messaggi: 1608
Iscritto il: 06/10/2013, 18:26
Località: cesate
Anno di nascita: 1987
Numero figli: 3
Gravidanza: in corso

Re: giada55 - parto 25/05/2016 è nata Sveva

Messaggioda giada55 » 12/09/2016, 11:33

Guarda Denia, io non credo di avere superato il trauma di questo parto, in tutta onestà. A volte ci penso e ci rimugino sopra. E mi chiedo: ma perchè non ho avuto un parto naturale come quello di tante altre donne? Perchè non mi sono dilatata, non dico in due ore... ma in 8-10-12? Cosa non va nel mio utero? Perchè non si dilata? E poi penso che se il mio parto fosse avvenuto secoli fa, che so, nel Medioevo, senza la possibilità di fare il cesareo d'urgenza, sarei probabilmente morta di parto. Poi però penso a quanti parti sono stati molto più duri del mio, a quanti parti sono andati davvero male per mamme e bimbi e allora capisco che non ho proprio nulla di cui lamentarmi.
Avatar utente
giada55
 
Messaggi: 142
Iscritto il: 15/07/2015, 18:40
Anno di nascita: 1981
Numero figli: 1

Re: giada55 - parto 25/05/2016 è nata Sveva

Messaggioda Blade » 12/09/2016, 13:46

Beh, il tuo non è stato un travaglio sereno, hai avuto dei problemi e, di conseguenza, hanno iniziato ad intervenire: ossitocina, antibiotico (o forse questo avresti dovuto farlo comunque?), monitoraggi...tutte cose che possono bloccare il travaglio. Certo, l'ossitocina dovrebbe stimolare le contrazioni ma non sempre va tutto come dovrebbe, a volte forse avremmo bisogno solo di più tempo ma nel tuo caso volevano velocizzare per la sofferenza della bimba...Sicuramente tu eri tesa e sotto pressione, altra cosa che lavora contro di noi e potrebbe ulteriormente rallentare. Io li trovo in tutte queste cose i motivi per cui non ti sei dilatata. Forse se il tuo parto fosse avvenuto in un ambiente più tranquillo sarebbe andato diversamente, forse invece i problemi che hai avuto l'avrebbero impedito comunque e avrebbero portato in ogni caso ad un cesareo.
Tu hai tutto il diritto di lamentarti perchè è il tuo parto a non essere andato come desideravi, è il tuo corpo a portare la cicatrice del parto, assieme al tuo cuore. Affrontando tutto questo potrai sentirti meglio, con il tempo, forse trovando qualche tipo di aiuto (tipo armonizzazione della ferita, gruppi di ascolto e condivisione o altro ancora). C'è sempre qualcuno che sta peggio di noi ma non possiamo nascondere le nostre sofferenze pensando a queste persone, è giusto che ognuno di noi affronti le proprie, grandi o piccole che siano. Se per il mondo il mio problema è una sciocchezza ma io, dentro di me, soffro, è giusto che cerchi di fare finta di niente? Perchè? Per non essere giudicata? Probabilmente non è un discorso che puoi fare con chiunque ma ti assicuro che ci sono persone che ti capiscono e che hanno vissuto quello che vivi tu e non lo considerano affatto una sciocchezza. :bacio
Giona è con noi dal 12.01.2015
Il mio grafico della tb
Qualcosa su di me
"Lasciatelo stare. Lasciatelo fare. Lasciategli il tempo. Il sole si alza forse di colpo?
Lasciate alla nascita la sua lentezza e la sua gravità." F. Leboyer
Avatar utente
Blade
 
Messaggi: 17837
Iscritto il: 20/12/2012, 14:52
Località: Sondrio
Anno di nascita: 1984
Numero figli: 2
Gravidanza: non desiderata

Re: giada55 - parto 25/05/2016 è nata Sveva

Messaggioda giada55 » 14/09/2016, 21:25

Dalle prossime settimane andrò allo spazio mamme e vedrò se riesco a trovare un valido gruppo di ascolto. Quanto ho parlato male del mio parto alla psicologa del consultorio ha glissato sulla cosa e si è più concentrata sulla mia presunta depressione post parto.
Avatar utente
giada55
 
Messaggi: 142
Iscritto il: 15/07/2015, 18:40
Anno di nascita: 1981
Numero figli: 1

Re: giada55 - parto 25/05/2016 è nata Sveva

Messaggioda Blade » 16/09/2016, 16:05

:? io ho visto solo una psicologa del consultorio...e credo avesse più bisogno lei dello psicologo rispetto a me. Ci ho messo una croce...non avevo "serio" bisogno, volevo solo tirare fuori un mio blocco...ma così mi ha bloccata anche peggio! :testate: :roll:
Giona è con noi dal 12.01.2015
Il mio grafico della tb
Qualcosa su di me
"Lasciatelo stare. Lasciatelo fare. Lasciategli il tempo. Il sole si alza forse di colpo?
Lasciate alla nascita la sua lentezza e la sua gravità." F. Leboyer
Avatar utente
Blade
 
Messaggi: 17837
Iscritto il: 20/12/2012, 14:52
Località: Sondrio
Anno di nascita: 1984
Numero figli: 2
Gravidanza: non desiderata

Torna a Racconti di parto