Nira - parto del 03/10/2017 - Clara

In questa sezione potete condividere i vostri racconti sul parto e ricevere i commenti degli altri utenti

Nira - parto del 03/10/2017 - Clara

Messaggioda nira » 16/10/2017, 1:58

A 14 giorni dal parto, lascio anch'io il racconto della mia esperienza.
Premetto che sono stata un po' lunga nella descrizione. Riporto qui direttamente quanto ho gia scritto nel diario che ho iniziato a scrivere da quando è nata Clara.

Domenica 01/10 mi sveglio verso le 5:20 e sento i pantaloni del pigiama bagnati. Vado in bagno e capisco che, anche se non completamente, mi si sono rotte le acque.
Come ci hanno detto al corso di preparazione alla nascita, non serve correre in ospedale se le acque sono chiare. Quindi mi metto un assorbente e torno a letto a dormire.
Mi sveglio alle 9:30, l'assorbente è tutto bagnato, ma di contrazioni neanche l'ombra... Nell'attesa che si smuova qulacosa faccio colazione abbondante, doccia calda, lavo i capelli, controllo che in valigia ci sia tutto.
Alle 12:00 ancora tutto tace, non so che fare, chiamo il reparto di ostetricia e spiego la situazione. Mi dicono di pranzare e poi andare in ospedale che mi faranno un tracciato. Mangio da mia suocera, ma le chiedo un menù alternativo (aveva preparato crauti e carré, non era il caso di concentrare le mie energie sull'apparato digerente, ma di risparmiarle per le fatiche del parto)
Appena mi alzo da tavola sento partire un flusso che l'assorbente non riesce a contenere: vado in ospedale con le mutande e i pantaloni prestatemi da mia suocera. :lol:
Sono le 13:30, mi visitano, ma è ancora tutto chiuso sigillato, il liquido amniotico è chiaro, il tracciato non evidenzia contrazioni significative. Mi ricoverano perché se il travaglio non parte, passate le 12 ore dalla rottura delle membrane, devono iniziare a farmi l'antibiotico. Tutto tace, arriva sera e non succede niente...intanto nella stanza antisala dove mi hanno messa assisto ai travagli delle altre tre ragazze che sono lì con me...Io e mio marito ci guardiamo ogni volta che sentiamo le urla che provengono dalla sala parto...non è il massimo quando sai che tra poco toccherà a te. :o
In serata il medico mi visita, ancora tutto fermo, chiedo come si procederà se non parte spontaneamente il travaglio: l'indomani mattina avrebbero iniziato con l'induzione.
Non volevo arrivare all'indizione e ancora speravo che nella notte la situazione prendesse la svolta giusta.
Mio marito torna casa a dormire e la notte passa dormendo poco per il continuo via vai di pazienti già in trsvaglio e di ostetriche che le assistono.
Ultima modifica di nira il 16/10/2017, 7:48, modificato 3 volte in totale.
il mio grafico:
https://www.temperaturabasale.it/tool/b ... Brwhzbbv2W

Clara è nata il 03/10/2017!
Avatar utente
nira
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 01/04/2015, 11:16
Località: TAA
Anno di nascita: 1980
Numero figli: 1
Gravidanza: non desiderata

Re: Nira - parto del 03/10/2017 - Clara

Messaggioda nira » 16/10/2017, 2:05

Il mattino dopo (02/10) torna mio marito, ma la situazione non è cambiata: i tracciati non mostrano attività di contrazioni se non minima, da me neppure percettibile...
Ore 12:30: è arrivata l'ora di iniziare con l'inserimento della prima dose di gel (1g di prostagladine) e mi attaccano un ora al tracciato. Qualcosina pare muoversi, qualche contrazione c'è ma leggera e irregolare. Comincio ad essere preoccupata, vedo la mia vicina di letto che dopo tre tentativi di induzione falliti viene portata in sala operatoria per il cesareo, sono in crisi, mi viene da piangere, mi spaventa pensare di dover fare altre induzioni con dosi più alte, temo che il travaglio parta all' improvviso con contrazioni a 1000 e di non riuscire a gestirle, ma sopratutto temo che alla fine, magari dopo tanta sofferenza, mi debbano fare il cesareo. Mio marito mi incoraggia, mi dice che andrà tutto bene e intanto passeggiamo su e giù per il corridoio del reparto e ci facciamo a piedi le scale dei 9 piani dell'ospedale per cercare di stimolare l'inizio del travaglio, ma niente, tutto tace...
Arrivano le 18 e l'ora della seconda dose di gel (un po' più alta della prima). Prima mi visitano, parlo con il ginecologo di turno e le ostetriche. Mi spiegano che sono partiti molto soft con l'induzione e che è normale che non abbia dato grandi risultati, almeno evidenti, ma che di sicuro a livello "interno" mi sto preparando e sicuramente l'indomani mattina con la terza dose sarebbe partito tutto. Dal momento che nella stanza dell'antisala in questo momento sono da sola, devo aprofittare della notte per riposare ed essere in piena forma per il giorno dopo. Le loro parole mi tranquillizzano, mi metto nell'ordine delle idee che fino alla mattina seguente non sarebbe successo niente. Mando a casa mio marito a riposare d'accordo che sarebbe tornato l'indomani mattina presto. Ceno, faccio un ulteriore passeggiata su è giu il corridoio e quando sto per arrivare in camera sento una sensazione, un leggero fastidio come quando si ha la cistite, ma non ci faccio più di tanto caso. Faccio qualche telefonata per riportare ai miei famigliari cosa ha detto il ginecologo: fino a domani mattina non succederà niente. Sono le 20:30 e mentre sono al telefono con mia zia mi parte una contrazione abbastanza forte, ma non più del dolore mestruale, ma che mi fa interrompere di parlare per fare profonde espirazioni.
Ok, penso, qualcosa sta succedendo, ma di sicuro siamo ancora lontani. Ora mi preparo per andare a letto, chiudo la porta e dormo.
Sono le 21:30 quando spengo la luce. Ecco, d'ora in poi non so bene cosa sia successo. Nel senso che mi addormento ed intanto le contrazioni arrivano, espiro profondamente, passano e mi riaddormento.
Alle 23 arriva l'ostetrica per farmi l'antibiotico. Le dico che secondo me qualcosa si sta muovendo, mi chiede ogni quanto ho le contrazioni, ma non le so rispondere perché io tra una contrazione e l'altra dormo, o sono in una sorta di tranche, non so spigare...allora mi attacca il tracciato. Le contrazioni ci sono ma sono ancora irregolari. Mi vuole visitare: collo ammorbidito e accorciato...siamo ancora lontani.
Mi dice che se sento tanto male e non riesco a riposare di chiamarla che fa un biscopan per rilassarmi, permettermi di dormire ed arrivare riposata al mattino.
Ultima modifica di nira il 16/10/2017, 7:50, modificato 3 volte in totale.
il mio grafico:
https://www.temperaturabasale.it/tool/b ... Brwhzbbv2W

Clara è nata il 03/10/2017!
Avatar utente
nira
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 01/04/2015, 11:16
Località: TAA
Anno di nascita: 1980
Numero figli: 1
Gravidanza: non desiderata

Re: Nira - parto del 03/10/2017 - Clara

Messaggioda nira » 16/10/2017, 2:06

Passa ancora un'ora almeno, non so dire quanto, sento che le contrazioni sono più fastidiose e frequenti, non riesco più a prender sonno tra una e l'altra quindi chiamo per avere il buscopan. Mi vogliono visitare di nuovo: qualcosa è cambiato, parlano di 2 cm di dilatazione, ancora poco.
Mi fanno tornare in camera, sarebbero venute subito a farmi il buscopan. Invece deve esserci stata un' emergenza perché non arriva nessuno e dopo un po' chiamo di nuovo.
Sono circa le 2 quando mi fanno il buscopan. Quello che è successo da quel momento alle 2:30 non so raccontarlo. Sento le contrazioni che arrivano una dietro l'altra, ma non così dolorose come mi sarei immaginata, sono nel letto su un fianco, strigo con le mani il materasso, allungo le gambe tenendole in tensione con il piede a martello e faccio espirazioni il più profonde che posso. Non so raccontare di più se non che ad un certo punto sento un bisogno irrefrenabile di spingere, ho proprio la sensazione di essermela fatta addosso. Chiamo l' ostetrica che subito mi vuole visitare: sono dilatata di 8 cm manca ancora un pochino, ma ci siamo! Le ostetriche si guardano stupite: in mezz'ora mi sono quasi dilatata completamente! Si va in sala parto.
Rimango un attimo confusa, non mi aspettavo di essere già arrivata al momento del parto vero e proprio. Riesco solo a dire: "devo chiamare mio marito". Telefono: "vieni!" È l'unica parola che gli dico.
Andiamo in sala parto, vedo la vasca, la poltrona, vari sgabelli e oggetti per aiutare il tavaglio sotto un soffitto con l'illuminazione soffusa di un cielo stellato. Nessuno di questi oggetti mi servirà. L'ostetrica mi fa mettere sul lettino. Ho un momento di lucidità, ricordo le parole che ci hanno detto al corso:"il lettino è l'unica posizione in cui il personale medico può praticare l'episotomia"...oddio, penso, non voglio andare sul lettino! Non ho la capacità di oppormi a quello che mi dice di fare l'ostetrica. Mi lascio attaccare il tracciato, protesto un po' perché mi dà fastidio, ma poi diventa l'ultimo dei miei pensieri. Se me lo hanno messo vuol dire che serve. Mio marito non è ancora arrivato, il mio pensiero è a lui perché è molto, molto, molto (e non esagero!) sensibile al sangue e a tutto ciò che riguarda l'ambito medico/ospedaliero. Lo devo dire all'ostetrica. Lei mi rassicura che lo faranno sedere in poltrona e così mi tranquillizzo.
Arriva mio marito io sono già impegnata nelle prime spinte, ho caldo, non ho la forza di togliermi la camicia da notte allora lui, per darmi sollievo, comincia a sventolarmi vicino al viso dei fogli di carta che trova lì vicino e con un uno straccetto bagnato mi rinfresca la fronte. Sono quasi più preoccupata per lui che per me. Spero che non svenga da un momento all'altro. Lui è tranquillo, mi incoraggia, mi dice che sono brava.
Mi ero immaginata la fase espulsiva come una fase veloce: tre quattro spinte e la la bimba sarebbe nata. Invece devo spingere molte volte prima che inizi a vedersi la testolina. Sento l'ostetrica che chiede a mio marito se vuole vedere la testina. Anche in quel momento temo per lui, invece comincia a guardare e sapere che anche lui la vede mi dà la forza per continuare a spingere. Comincio ad essere stanca. Non grido, stringo i denti e cerco di prolungare le spinte e renderle più profonde. Parlo a Clara: ora devi uscire. Sento la sua testa che preme a metà strada, manca poco, il momento tanto atteso si avvicina. E finalmente esce la testolina! Ed ora l'ultimo sforzo e sento il resto del suo corpicino sgusciate fuori come un pesciolino. Sono le 4:06 del 03/10 ed è nata la mia Clara!
Me la appoggiano subito sulla pancia: non piange, è tranquilla, mi guarda e nei suoi occhietti ancora di un mondo che non è il nostro, mi mostra da dove è arrivata...


Ed ora passiamo alla parte meno romantica: visto che Clara era una bella bambinona di 3720g, mi sono un po' lacerata (lacerazione di 1^grado). L'ostetrica chiama il ginecologo di turno per farmi mettere qualche punto. Con fare da macellaio il caro dottore mi sutura, schiaccia, preme, ravana...per fortuna non sento niente, ma non è stata una bella sensazione sentirlo lavorare in quel modo. Speravo solo che facesse presto e che almeno facesse le cose per bene. Forse è così che vanno fatte, ma se ci avesse messo un po' di delicatezza non mi sarebbe dispiaciuto...
Vabbè, tanto il mio pensiero era tutto per la mia Clara, tutto il resto non mi importava!
Ultima modifica di nira il 16/10/2017, 7:51, modificato 3 volte in totale.
il mio grafico:
https://www.temperaturabasale.it/tool/b ... Brwhzbbv2W

Clara è nata il 03/10/2017!
Avatar utente
nira
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 01/04/2015, 11:16
Località: TAA
Anno di nascita: 1980
Numero figli: 1
Gravidanza: non desiderata

Re: Nira - parto del 03/10/2017 - Clara

Messaggioda nira » 16/10/2017, 2:16

SCHEDA DEL PARTO

Informazioni Aggiuntive

Località del parto: Trentino Alto Adige

data racconto: 03/10/2017
anno parto: 2017
feti n°: 1
parto n°: 1
tipo parto: vaginale
settimane: 39+2
struttura: ospedale

Tag

con induzione farmacologica (gel prostaglandine)
rottura acque (intesa come PROM=rottura prematura delle membrane)
senza epidurale
taglio cordone ritardato

Altri racconti qua: raccolta racconti del parto
il mio grafico:
https://www.temperaturabasale.it/tool/b ... Brwhzbbv2W

Clara è nata il 03/10/2017!
Avatar utente
nira
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 01/04/2015, 11:16
Località: TAA
Anno di nascita: 1980
Numero figli: 1
Gravidanza: non desiderata

Re: Nira - parto del 03/10/2017 - Clara

Messaggioda spot » 16/10/2017, 7:55

mi hai fatto emozionare... sei stata superbrava! Penso che tutte le paure che ti sono passate per la testa in quelle ore siano volate via appena vista :affetto:
Il Mio Grafico

Melissa nata il 13.08.2014
Alessia nata il 08.03.2018
Avatar utente
spot
 
Messaggi: 3414
Iscritto il: 24/01/2017, 14:02
Anno di nascita: 1978
Numero figli: 2
Gravidanza: indifferente

Re: Nira - parto del 03/10/2017 - Clara

Messaggioda Angie87 » 16/10/2017, 10:14

E niente...piangooo, mi sono commossa..ma poi sembra incredibile ma la prima parte è davvero uguale alla mia..anche dopo quando dici " Sento le contrazioni che arrivano una dietro l'altra, ma non così dolorose come mi sarei immaginata, sono nel letto su un fianco, strigo con le mani il materasso, allungo le gambe tenendole in tensione con il piede a martello e faccio espirazioni il più profonde che posso.", ho pensato ma..è lei o sono io?? :)

gravidanze parallele davvero..e complimenti per Clara, un peso bello tosto, tu sei stata bravissima! :bacio
Il mio grafico

23/09/2017 è nata IRENE, 3130 gr x 50 cm di bimba —> viewtopic.php?f=26&t=3828
Avatar utente
Angie87
 
Messaggi: 803
Iscritto il: 24/11/2016, 13:47
Località: Brianza
Anno di nascita: 1987
Numero figli: 1
Gravidanza: in corso

Re: Nira - parto del 03/10/2017 - Clara

Messaggioda omnia » 23/10/2017, 13:34

Che bello! :bacio :affetto:
anche il mio era sulla poltrona, avevo paura svenisse pure io!
Dai sei stata bravissima!!!!! :pon pon: :pon pon: :pon pon: :pon pon: :pon pon:
...Non mollare mai!!!!!!!!
12/03/2014 ore 23.27 è nato Leonardo! 3,140kg per 51cm segni particolari bellissimo!!!! ;-)
20/11/2017 ore 4.10 è nata Fiamma! 3,310 kg per 50 cm. Bellissima!!!
Avatar utente
omnia
 
Messaggi: 2247
Iscritto il: 01/11/2013, 18:18
Località: Toscana
Anno di nascita: 1979
Numero figli: 2

Re: Nira - parto del 03/10/2017 - Clara

Messaggioda ori » 23/10/2017, 17:00

Che racconto meraviglioso :cuore: :cuore: :cuore: :cuore: :cuore:
Sei stata bravissima, hai mantenuto il controllo e te e la tua piccola avete collaborato egregiamente per arrivare a questo punto! :bacio :bacio :bacio :bacio
Avatar utente
ori
 
Messaggi: 1124
Iscritto il: 19/01/2017, 12:49
Anno di nascita: 1986
Numero figli: 0
Gravidanza: in corso

Re: Nira - parto del 03/10/2017 - Clara

Messaggioda licetta » 28/11/2017, 15:56

Ho letto solo adesso e ho pianto a pensare agli occhioni di Clara che ti guardano :cuore: :cuore:
Avatar utente
licetta
 
Messaggi: 2400
Iscritto il: 26/05/2016, 9:26
Anno di nascita: 1978
Numero figli: 0
Gravidanza: in cerca

Torna a Racconti di parto

cron